Mantova | 7-9 giugno 2024

Mantova | 7-9 giugno 2024

Sicily Divide: in bici da Trapani a Catania

lunedì, 19 Febbraio, 2024

Ottobre 2023. Dovevamo partire per il Marocco sulle tracce del viaggio che avevamo disegnato a febbraio durante la nostra perlustrazione. L’entusiasmo era a mille! Poi, il terremoto… 
Troppo a ridosso della data di partenza, con poche certezze e una moltitudine di dubbi e rispetto verso persone che avevano perso tutto, abbiamo deciso di cogliere l’occasione: trasformare una disfatta in un’opportunità. 
Questa aveva anche un nome: Sicily Divide, la nostra nuova avventura.
Grazie all’aiuto puntuale e prezioso dell’amico Giovanni Guarneri (padre ideatore di questo progetto) in pochi giorni siamo riusciti a confezionare quella che si è rivelata poi una vera e propria scoperta.
Un gruppo molto eterogeneo, giovani e meno giovani da tutto il nord d’Italia, tutti accomunati dalla stessa passione e dalla voglia di stare insieme condividendo nuove mete.

Il volo era prenotato: il 7 ottobre eravamo a Palermo.
Le temperature ancora estive, la vista del mare, l’atmosfera allegra e il profumo di pesce, cucinato nei tanti ristoranti, ci accolsero e fin da subito ci hanno messo a nostro agio.
L’accoglienza Siciliana si manifesta fin dalle prime ore e in particolar modo nel cibo: 
La cena in una trattoria tipica siciliana fino a tarda notte.
La colazione a suon di ogni ben di dio ripieno di crema e ricotta, con in aggiunta un vassoio di leccornie come omaggio… non si mai che ci venga fame lungo la mattinata.
I profumi e la bellezza di un mercato come Ballarò.
Il pesce fresco appena pescato e cucinato alla griglia.
Un consiglio: se programmate un viaggio in Sicilia non potete assolutamente essere a dieta.
Impossibile resistere a quella serie infinita di tentazioni: arancin*, granite, cassatelle, cannoli, minni – per ricordarne solo alcuni.
In Sicilia la tradizione culinaria è roba seria, ed è una parte piacevole e decisamente saporita del viaggio.

La prima giornata l’abbiamo dedicata al rimontaggio delle biciclette, a un breve tour di prova alla scoperta di interessanti aneddoti sulla città di Palermo e alla sua storia, intrecciata con quella della mafia.
Poi, transfer a Trapani, dove non potevamo perderci per cena lo street food tour tra le sue eleganti e storiche vie.
Il Sicily Divide in bikepacking è un’esperienza indimenticabile. 
La traccia ci ha condotto attraverso il cuore pulsante della Sicilia, da Trapani a Catania. Questo percorso unico è progettato per offrire un’avventura affascinante che mescola la passione per la bicicletta con la scoperta di paesaggi mozzafiato, tesori nascosti e la ricca cultura siciliana. 
La bici da noi prescelta per il Divide è stata la gravel.
La partenza dal vivace porto di Trapani segna l’inizio dell’avventura. 
Da qui si possono godere delle prime viste sul Mediterraneo e sulle saline prima di addentrarsi nell’entroterra siciliano.
Dopo aver lasciato Trapani, il percorso conduce a Gibellina Nuova, simbolo di rinascita dopo il terremoto del Belice del 1968. Pedalando attraverso questa area, si esplorano le cicatrici e la resilienza di una comunità che ha ricostruito la propria vita da zero. Il passaggio attraverso la valle del Belice offre panorami unici e una profonda riflessione sulla forza dell’uomo di fronte alle avversità naturali.

Avanzando verso l’interno, si raggiunge Sambuca di Sicilia, un borgo incantato che ha ricevuto riconoscimenti per la sua bellezza e ospitalità. Poco dopo, il viaggio prosegue verso Quisquinia, dove la natura e la storia si fondono in paesaggi di rara bellezza.
Attraversando le verdi colline di Montedoro e le sue miniere di zolfo intrise di storia e ricordi, ci si dirige poi verso Enna, nota come il belvedere della Sicilia per le sue viste panoramiche. Il percorso si snoda poi verso Regalbuto, un altro gioiello incastonato tra le montagne, offrendo tratti di pura bellezza naturale e viste impagabili verso l’Etna.
Una menzione speciale va agli alloggi e ai loro proprietari, selezionati e convenzionati Sicily Divide.
Strutture uniche e spesso a conduzione famigliare dove ci hanno sempre fatto sentire a casa, accolti con genuina semplicità. Orgogliosi di far parte di questo progetto e di poter raccontare le loro eccellenze.

L’itinerario è ricco di check point (bar di paese, ristoranti e officine, provvisti del timbro ufficiale del Sicily Divide) dove ci si ferma per farsi timbrare ognuno il proprioDividers’ Pass e autenticare il proprio passaggio. Regalate e regalatevi un po’ di tempo alle persone che incontrerete lungo l’itinerario, sono loro che renderanno speciale e indimenticabile il viaggio.
Il percorso, ve lo garantisco, vi farà conoscere la Sicilia autentica:  7 tappe per un totale di 457 km e 8970 mt di dislivello.
In occasione della Giornata mondiale del cicloturismo 2023, a Cesena, il Sicily Divide ha ricevuto il premio come secondo classificato all’Oscar Italiano del Cicloturismo, premio assegnato ogni anno alle migliori ciclovie d’Italia. 

Io non vedo l’ora di ritornarci!

Abbiamo una doppia partenza in programma: la prima nel lungo ponte che dal 25 aprile arriva al 2 maggio dove il Divide sarà in una Pink Version, solo donne alla scoperta della meravigliosa traccia del Sicily con lo spirito delle CCPink, cioè la bici come puro divertimento e il viaggio come condivisione di momenti per costruire ricordi.
La seconda partenza è per il 12 maggio, dove ripercorreremo quelle strade di ottobre… e già non vediamo l’ora.
Vuoi fare parte di uno di questi fantastici gruppi insieme a noi?
Scrivimi ai contatti qui sotto
web: www.ciclocentrico.cc
email: info@ciclocentrico.cc
whatsapp 3471637828