Mantova • Campo Canoa
june 7-9 2024

Mantova • Campo Canoa
june 7-9 2024

I comandamenti del BAM!: scopri il video del BAM 2023

Tuesday, 19 September, 2023

viaggio / vacanza
passeggero / permanente
BAM! / noia
Sono passati tre mesi
e non vi abbiamo ancora mostrato il video
del BAM! 2023. Eccolo qua.
E poi un po’ di foto e qualche idea sul 2024: 
siete già pronti?

 

Quali sono i comandamenti del BAM?
Ci siamo divertiti a immaginarli nel video BAM! 2023
Mancano gli ultimi due: SOGNA e PEDALA. 
(che valgono anche come sogna di pedalare
o sogna mentre pedali)
Click here and enjoy
👇👇👇👇


passeggèro – 1. agg. a. Propr., che è di passaggio; più com., che passa in fretta, che dura poco: un temporale p.; nuvole p. (anche fig., con riferimento a contrasti, contrattempi, timori e sim.); disturbi, malesseri p.; un capriccio p.; gioie p., fugaci. Talora in contrapp. a stabile, permanente; per es., base navale p., apprestata durante le ostilità con mezzi volanti e provvisorî.  
2. s. m. a. ant. o letter. Persona che è di passaggio in un luogo, forestiero; e più spesso, viandante, passante:

Non so perché, pedalando, quest’estate, mi sia rimasta in testa la parola “passeggero”.
Sarà perché pedalando mi sento spesso passeggero,
in sella a un mezzo per viaggiare.
Passeggero dei miei muscoli,
del mio cuore e
dei miei polmoni.
Passeggero come soggetto che va.
Ma passeggero anche perché di passaggio:
non tanto per la mia velocità,
ma per il mio essere transitorio,
per il mio passare in fretta,
per il mio non legarmi a un singolo luogo.
Ed ecco che di colpo il pedalare si riempie di leggerezza,
quella di Paul Valery,
delle rondini e non delle piume:
il mio passaggio tra le cose,
tra i paesaggi, 
tra le persone,
è inconsistente, leggero, transitorio.
E questo mi riempi di fragile allegria.
E voi direte: ma a noi cosa importa
delle rondini in bicicletta?
Io credo che il BAM!,
la gente che ci crede,
che si abbraccia e ci abbraccia
quando si ritrova,
sia speciale proprio per questo:
siamo consapevoli di essere passeggeri,
e lo siamo anche grazie alle nostre bici,
ai nostri viaggi,
alla nostra fragilità.
Ci vediamo l’anno prossimo?
💛